UNIONE DI COMUNI LOMBARDA “ASTA DEL SERIO”

  • Stampa

UNIONE DI COMUNI LOMBARDA “ASTA DEL SERIO”

Dal 1 maggio 2017 il processo che porterà i comuni di Piario e Vila d’Ogna a intraprendere la strada dell’efficientamento dei servizi, prenderà ufficialmente il via con l’entrata in vigore dell’Unione di Comuni Lombarda ASTA DEL SERIO, composta dai Comuni di Piario e Villa D’Ogna, ai sensi art. 32 del D.Lgs. 267/2000 e della Legge Regionale 19/2008.

L’Unione di comuni lombarda Asta del Serio si è costituita il 14 maggio 2014, data di sottoscrizione dell’atto da parte dei Sindaci dei Comuni di Ardesio, Villa d’Ogna, Piario e Oltressenda Alta. Tuttavia questa Unione è rimasta quasi subito orfana del comune di Oltressenda Alta che ne è uscito nel novembre 2014. La nuova compagine dei tre Comuni rimasti ha continuato a lavorare per organizzare al meglio il funzionamento di questo ente e per rispettare le scadenze d’obbligo delle Gestioni Associate Obbligatorie. Successivamente alle elezioni del 5 giugno 2016 e il conseguente cambio dell’Amministrazione comunale di Ardesio, è emersa da subito una forte perplessità e contrarietà alla continuazione dell’Unione prevista e programmata per il 1 luglio 2016. Nei mesi successivi il Comune di Ardesio ha ufficialmente richiesto di uscire dall’unione e in data 19 novembre 2016 con deliberazione assembleare N. 13, viene concesso il recesso con decorrenza dal 1° gennaio 2017.

I due comuni rimasti, Villa d’Ogna e Piario, di fatto si sono trovati a dover dare un nuovo riassetto a questa Unione, ridimensionata drasticamente sia nel numero della popolazione sia nella dotazione del personale che soffre da anni l’impossibilità di nuove assunzioni. In questi ultimi mesi quindi le amministrazioni di Piario e Villa d’Ogna hanno predisposto un nuovo assetto organizzativo, che sarà operativo dal 1 maggio 2017. A partire da questa data, questo nuovo ente gestirà le funzioni fondamentali dei comuni, allo scopo di migliorare la qualità dei servizi erogati e di ottimizzare le risorse economico-finanziarie, umane e strumentali.

Per poter gestire al meglio i servizi trasferiti all’Unione, si è resa necessaria anche una riorganizzazione degli uffici e del personale dei due Comuni. Questa ristrutturazione non comporterà alcun disagio ai cittadini, poiché in entrambi i comuni vengono garantiti i servizi essenziali, oltre a sportelli settimanali di apertura dei vari uffici. Lo spostamento delle sedi dei vari ambiti comunali verrà effettuato gradualmente e procedendo con un ufficio alla volta, proprio per evitare eventuali disservizi iniziali. Inoltre il progetto operativo di gestione delle funzioni dell’unione prevede l’integrazione dell’organico con 3 nuove assunzioni, utilizzando l’istituto della mobilità come previsto per legge. Il personale al completo garantirà un’equilibrata distribuzione dei compiti tra i dipendenti e una maggiore efficienza nell’erogazione dei servizi ai cittadini.

Una prima bella notizia arrivata ancor prima di avviare ufficialmente l’Unione è l’ottenimento di un contributo di € 30.000 per il finanziamento del nuovo impianto di videosorveglianza per la sicurezza del territorio dei due comuni facenti parte l’Unione. È stata confermata in questi giorni la anche concessione del contributo straordinario regionale, che per questa annualità finanzierà il 50% dei costi per l’implementazione dei sistemi informativi esistenti, fino ad un massimo di € 18.750. Inoltre i comuni di Villa d’Ogna e Piario potranno subito realizzare due grandi opere pubbliche, con finanziamenti del BIM direttamente all’Unione, opere che i singoli Comuni avrebbero avuto difficoltà ad attuare a causa delle normative riguardo il patto di stabilità: la messa in sicurezza della strada denominata Cunella, di collegamento Villa d’Ogna – Ardesio e Alta Valle Seriana, e la realizzazione di una bretella sul comune di Piario per il miglioramento della viabilità di accesso all’Ospedale A. Locatelli.

Un’ulteriore novità che verrà da subito introdotta nel territorio dell’Unione è la riorganizzazione del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti sul territorio dei due comuni, per uniformare giorni e modi di raccolta, oltre all’introduzione della raccolta frazione organica degli RSU (FORSU) per migliorare le percentuali di raccolta differenziata.

Per informare la popolazione sulla questione, gli amministratori di Piario e Villa d'Ogna hanno organizzato due assemblee pubbliche:

- Mercoledì 19 aprile – ore 20.30 – Sala Civica della Biblioteca di Villa d’Ogna

- Giovedì 20 aprile – ore 20.30 – Sala del Consiglio del Comune di Piario